Secchezza vaginale: le cause, i sintomi e come curarla - Vagisil
Change Country    
×
La secchezza vulvo-vaginale

Il termine secchezza vaginale indica una mancanza della naturale idratazione dei tessuti della vulva e della vagina. Tale mancanza rende le mucose dell’area vulvo-vaginale più sottili, più fragili e maggiormente soggette a traumi, infezioni o a perdite ematiche. È un problema frequente nelle donne che si avvicinano alla menopausa, ma può essere riscontrata in donne di tutte le età.

Le cause

La causa più comune è la diminuzione del livello di estrogeni che si verifica durante la menopausa. Gli estrogeni sono ormoni considerati la forza vitale della vulva e della vagina perché favoriscono la produzione di glicogene che regola la proliferazioni dei batteri buoni chiamati Lattobacilli acidofili. Quando il livello di estrogeni è basso, normalmente nel periodo della post menopausa, le mucose della vagina si assottigliano, diminuisce l’afflusso di sangue, diminuiscono i Lattobacilli e il pH aumenta: il tutto si traduce in una perdita di elasticità e idratazione dei tessuti nonché della naturale lubrificazione. necessaria per un rapporto sessuale appagante. La causa della diminuzione di estrogeni non è solo la menopausa. Stress, allattamento, terapie mediche o farmacologiche, contraccettivi orali, così come lo stile di vita: fumo, alcool, obesità o perdita eccessiva di peso possono avere effetti negativi sull’area vulvo-vaginale. Lo stesso accade per la vulva. Anche la vulva ha i recettori di estrogeni. Grazie a questi, la cute dell’area intima, come quella di tutto il corpo, si mantiene in buono stato. Cresce il collagene e lo strato lipidico sottocutaneo. Quando gli estrogeni diminuiscono, si riducono anche queste elementi e le donne notano perdita di capelli, assottigliamento dei tessuti cutanei che diventano più vulnerabili e soggetti ad irritazioni.

Come si manifesta

I sintomi della secchezza vulvo-vaginale, possono essere diversi. In caso di secchezza dei genitali esterni, i sintomi principali sono irritazione e prurito. L’irritazione e il senso di fastidio possono peggiorare a causa dello sfregamento con i tessuti della biancheria intima o con assorbenti igienici e salva-slip. In caso di secchezza vaginale, molte donne avvertono il problema solo durante il rapporto sessuale che provoca dolore e fastidio; la mancata lubrificazione rende difficile sia la penetrazione che il rapporto completo. Tutto questo può influire negativamente sia sull’umore che sulla qualità della vita quotidiana, nonché nel rapporto con il proprio partner.

I Rimedi

È importante sapere che per risolvere il problema bisogna affrontarlo con serenità. Personalmente incoraggio le donne a parlarne perché, se trascurata, la secchezza può diventare “atrofia”. Esistono in commercio lubrificanti vaginali che aiutano durante il rapporto sessuale, così come idratanti specifici per i genitali esterni che possono essere acquistati liberamente. Nei casi più seri, si possono anche istituire terapie a base di estrogeni che sono disponibili in varie forme farmacologiche. La cosa importante è non soffrire in silenzio ma parlarne con uno specialista per istituire un’adeguata terapia che potrà migliorare la qualità della vita e dei rapporti con il proprio partner.

×